COS’E’ IL NORDIC WALKING?

Nato negli anni ’30  come allenamento estivo degli atleti scifondisti scandinavi, il Nordic Walking si è evoluto nel tempo fino a diventare, nel 1997, una disciplina sportiva a sé stante riconosciuta dalla FIDAL (Federazione Italiana Di Atletica Leggera).

Fare Nordic Walking significa ripristinare la nostra camminata naturale ed aggiungerci l’uso funzionale di due bastoncini. Tali bastoncini non servono pertanto da appoggio o sostegno, ma ricoprono un ruolo attivo di spinta, consentendoci così di andare a coinvolgere e sviluppare la muscolatura di braccia e tronco, con enormi benefici anche per l’apparato cardiocircolatorio.

Il Nordic Walking, sport completo e adatto davvero a tutti -da chi vuole riprendere contatto col proprio corpo passando piacevoli ore all’aperto, all’atleta che mira al circuito agonistico-, si sta espandendo rapidamente in tutto il paese. Attualmente si contano in Italia oltre 500.000 praticanti, 12 milioni circa a livello mondiale. I benefici che se ne traggono sono molteplici: attivazione e tonificazione di quasi tutti i muscoli del corpo, aumento del metabolismo, miglioramento della circolazione, benessere e buonumore dati dalla vita all’aria aperta.

Per poter ottenere i benefici che questa disciplina promette, è fondamentale apprendere la tecnica corretta, affidandosi a istruttori professionali.

I BENEFICI

  • attivazione e tonificazione di quasi tutti i muscoli del corpo (si stima circa il 90% dei muscoli)
  • incremento di consumo energetico di circa il 30% rispetto alla camminata normale. Se camminare fa bene, fare Nordic Walking fa meglio!
  • l’attivazione muscolare favorisce la circolazione sanguigna, con conseguente ossigenazione del corpo ed aumento del metabolismo
  • ci consente di allenare quattro delle cinque forme principali di sollecitazione motoria: resistenza, forza, mobilità, coordinazione
  • scioglie le contrazioni nella zona cervicale (spalle e nuca)
  • rinforza il sistema immunitario
  • migliora la postura e favorisce la mobilizzazione della colonna vertebrale
  • alleggerisce il carico sulle articolazioni e sulla colonna vertebrale
  • aiuta ad eliminare gli ormoni originati dallo stress, favorendo uno stato di benessere e buonumore dati dalla vita all’aria aperta

LA TECNICA

Il nordic walking non è altro che una camminata naturale alla quale viene aggiunto l’utilizzo di due bastoncini  hanno la funzione di spinta. Ciò ci consente attivare durante la camminata la muscolatura degli arti superiori e del tronco, aumentando così il dispendio energetico e favorendo un esercizio benefico a livello cardiocircolatorio.

Per ottenere comunque il massimo dei benefici ed avere la massima efficienza dai movimenti, la tecnica diventa determinante.

Le nostre istruttrici si rifanno alla didattica messa a punto dalla  Scuola Italiana Nordic Walking per l’acquisizione della tecnica corretta, che consiste in una progressione di apprendimento che prevede 5 fasi:

Rilassamento e recupero della camminata naturale – l’importanza di essere rilassati e il recupero della camminata naturale rappresenta l’elemento fondamentale per sviluppare correttamente la tecnica del nordic walking.

I punti principali sono:

  • coordinazione alternata braccia- gambe 
  • ampiezza di movimento delle gambe e delle braccia
  • rilassamento delle spalle e decontrazione muscolare nel movimento delle braccia
  • postura eretta
  • rullata del piede

Tecnica alternata e sviluppo coordinativo – una serie di esercizi con i bastoncini faranno in modo che gli stessi diventino un utile compagno di viaggio assolvendo in modo perfetto la loro funzione di spinta. Il lavoro sulla coordinazione continua con l’utilizzo della tecnica a spinta parallela per sviluppare l’ampiezza dei movimenti e 

facilitare l’apertura e chiusura della mano con l’uso del bastoncino.

Elementi posturali – praticare il nordic walking con la giusta tecnica ci consente acquisire una posizione naturalmente eretta dur

ante il cammino, così da riuscire a scaricare tutte le tensioni della colonna vertebrale. L’utilizzo corretto del bastoncino unito ad una buona coordinazione braccia-gambe favoriscono il ricambio nutrizionale dei dischi intervertebrali, con conseguenti reidratazione e afflusso di sostanze nutritive che ne 

ristabiliranno l’efficienza eliminando progressivamente i fastidiosi mal di schiena generati dalle scorrette posizioni che acquisiamo durante la nostra attività quotidiana.

Respirazione – la respirazione corretta diventa importante sia per il consumo energetico che per la prestazione fisica. Abituare ed allenare, con una serie di esercizi, la respirazione significa migliorare complessivamente tutto il movimento del nordic walking e di conseguenza anche il proprio stato fisico.

Tecniche avanzate – in questa fase si affrontano tutte le varianti alla tecnica del passo alternato, dalla tecnica di salita su diverse pendenze alla tecnica di discesa sopratutto per quanto riguarda l’uso corretto dei bastoncini.

Nelle tecniche avanzate inoltre, si conosceranno tutta quella serie di esercizi che si possono fare con i bastoncini, dallo strechting, al potenziamento, all’equilibrio, alla destrezza e ai giochi.

Il nordic walking nella sua veste più sportiva viene impiegato con la corsa, balzi e saltelli e tutte le altre varianti che rendono il lavoro con i bastoncini un vero e proprio allenamento atletico.

ADRIATICA NORDIC WALKING SINW – PESARO

di Belfortini Lisa

P.IVA – 02622 480412

Per l’uso di foto, immagini e loghi è necessaria l’autorizzazione scritta

Tel: 347.8148311 – 345.8449959

E-mail: adriaticanordicwalking@oulook.it